martedì 28 agosto 2012

La vertigine di una giornata tutta per sé.

Faccio sempre così.
Quando stiamo a casa la ragazza e io fantastico su quanto sonno, lavoro, manicure, Glee, torte, lavastoviglie, scrittura potrei fare se fossi da sola per un paio di giorni.
Quando lascio la ragazza da mia madre per un paio di giorni perché ho scadenze di lavoro passo la giornata a sentire la mancanza di mia figlia. E non lavoro, of course, sono troppo impegnata a struggermi di nostalgia.
Uff.

7 commenti:

  1. Sarà ancora più bello ritrovarla, dopo, no?

    RispondiElimina
  2. Vabbè, ma detto da te non vale! :D

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Da te sì, non essendo tu il padre di mia figlia ;)

      Elimina
  4. E' che senza di loro è difficile stare!!! Bentrovata!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! oggi giorno II di libertà e nostalgia

      Elimina